SEZIONE TASI ANNO 2017

            HOME            

precedente

 

TASI - TRIBUTO PER I SERVIZI INDIVISIBILI

LEGGE 27 dicembre 2013, n. 147  - Comma 669 e seguenti

I Commi 669, ....Leggi Tutto

 

 

                     

 

 

INFORMATIVA e ALIQUOTE - TASI 2017

tassa servizi indivisibili

 

L'Amministrazione Comunale ha confermato per l'anno 2017 le aliquote  con deliberazione di c.c n° 12 del 30/03/2017  ,come di seguito riportate, fermo restando tutte le novità di carattere obbligatorio introdotte dalla legge :

 

 

ALIQUOTE ANNO 2017

 

NEL 2017 I PROPRIETARI SARANNO TENUTI A PAGARE LA TASI NEI SEGUENTI TERMINI :

 

 

TIPOLOGIA IMMOBILI

 

ALIQUOTA TASI

 

 

Abitazione principale e relative pertinenze (una unità per tipologia: C2-C6-C7)

 

 

 

ESENTE

 

Abitazione principale  e relative pertinenze (una unità per tipologia: C2-C6-C7)

 CONCESSE IN COMODATO

(con i requisiti di legge)

 

avviso comodato uso gratuito   

 

 

  

 (50% di rduzione sulla base imponibile)

ovvero riduzione del 50% sulla quota di ripartizione proprietario prevista dal comune (70%).

  aliquota base ( 2 per Mille)

 

Abitazione principale classificate nelle categorie

A1, A8 e A9 e relative pertinenze pertinenze (una unità per tipologia: C2-C6-C7)

 

 

 

2 per Mille

 

Altri fabbricati  

 

ed  aree fabbricabili

 

 

 

2 per Mille

 

 

 

 

visualizza aliquote TASI 2017

 

 regolamento IUC  (adeguato alle normative vigenti) 

 

 codici CODICI TRIBUTO TASI PER MODELLO F24 

 

 

N.B.: (Abitazioni concesse in Comodato) come specificato dal MEF nella nota, poichè la base imponibile TASI è la stessa dell'IMU, la riduzione vale anche ai fini TASI.

In particolare ai fini TASI il proprietario verserà la TASI con riduzione del 50% in base alla quota di ripartizione prevista dal Comune ( 70% nel comune di Martirano Lombardo ) mentre il comodatario non pagherà la quota TASI di sua competenza in quanto per lui l'immobile è abitazione principale (il comodato sussiste solo se il comodatario utilizza l'immobile come sua abitazione principale quindi con residenza e dimora abituale)

 

 
Scarica la 

 

 

 

 Martirano Lombardo, 10/05/2017

                                                                                                                             Il Responsabile       

 

=================================================================

 

    IMU-TASI 2016        PER I CITTADINI ITALIANI RESIDENTI ALL’ESTERO    

 

Si avvisano i cittadini italiani residenti fuori del territorio dello Stato che l’art. 9-bis del D.L.47/2014, convertito nella Legge 80/2014, prevede che dal 2015 può essere equiparata all’abitazione principale UNA SOLA unità immobiliare posseduta nel territorio italiano a titolo di proprietà o usufrutto a condizione che:

 

1. l’unità immobiliare NON sia locata e NON sia data in comodato;

 

2. i cittadini italiani residenti fuori del territorio dello Stato siano: Iscritti all’AIRE  già pensionati nei paesi di residenza (devono percepire pensioni erogate in convenzione internazionale o pensioni estere erogate dal paese di residenza. No pensioni italiane o estere erogate da uno stato diverso da quello di residenza).

Nel caso in cui il contribuente possieda più immobili in Italia, dovrà scegliere quale di questi considerare equiparata all’abitazione principale.

Poiché la L. n. 208/2015 (legge di stabilità 2016) ha escluso dall’applicazione della Tasi le abitazioni principali ed ha confermato l’esclusione delle abitazioni principali anche dall’applicazione dell’IMU, ne consegue che, se sono soddisfatti i requisiti sopra indicati:

 

1. l’IMU NON è dovuta per le categorie catastali da A/2 ad A/7, mentre è dovuta con aliquota 4,0‰ e detrazione di E. 200,00 per le abitazioni di lusso (cat. A/1, A/8, A/9);

 

2. la TASI NON è dovuta per le categorie catastali da A/2 ad A/7, mentre è dovuta con aliquota 2,0‰  per le abitazioni di lusso (cat. A/1, A/8, A/9).

 

Pertanto si invitano tutti i pensionati cittadini AIRE a presentare la dichiarazione TARI/TASI e il modello di variazione IMU necessari per poter usufruire di tale agevolazione, pregando di fornire la prova documentale dello stato di pensionato, in mancanza dei quali, sarà impossibile accedere al beneficio previsto per legge.

 

I link utili:

 

- DICHIARAZIONE IMU

 

http://www.riscotel.it/dichimu/dichiarazioneimu.php?comune=E991

  

 

Nel caso in cui il contribuente non avesse i requisiti richiesti per l’equiparazione:

 

1. l’IMU è dovuta con l’aliquota 7,6‰  (altri fabbricati );

 2. la Tasi  è dovuta con l’aliquota  2,0‰ ( altri fabbricati).

 

 

                                                                                  il Responsabile

 

 amente per finalità non commerciali;

 

 

Stemma Comune Martirano Lombardo

Comune di Martirano Lombardo
Piazza Papa Giovanni XXIII°, 1
C.A.P. 88040
Tel. 0968-99034   Fax 0968-99261
Cod. Fisc. e P.IVA 00297640799

Pec: protocollo.comunemartiranolombardo@asmepec.it

Email : protocollo@comune.martiranolombardo.cz.it

HTML 4.01 Valid CSS
Pagina caricata in : 0.117 secondi
Powered by Asmenet Calabria